in costruzione

--------------------------------
MESSAGGIO # 01
ricerca collaborazioni
--------------------------------

EutopiE e' un progetto di comunicazione artistica sull'utopia e sulle nuove utopie possibili.

Il progetto prende il via da Giacomo Verde, ma sara' allargato a tutte le persone o "entita'" che contribuiranno alla sua mutazione e realizzazione. Qualsiasi consiglio e' benvenuto. Tutti i materiali del progetto, compreso questo scritto/idea, sono anti-copyright e riutilizzabili secondo la licenza "creative commons".

In un momento in cui e' fortissimo il senso di "disillusione"; in un clima in cui pare inutile provare persino ad immaginare un "mondo futuro migliore", come si riconfigura "la possibile costruzione del futuro"? Come si puo' esistere "senza futuro"? Cosa significa oggi utopia? Sono necessarie le utopie oppure ...?

Eutopia (luogo felice) e' una delle "radici" usate da Tommaso Moro per coniare il termine utopia, nel suo libro del 1516. Scopo di EutopiE e' la realizzazione di attivita' artistiche, e di comunicazione, di ogni genere (dalla performance al video, dalla conferenza allo spettacolo, dalla musica al libro ...) attraverso laboratori, eventi e processi creativi in qualsiasi contesto sia possibile.
L'idea ha preso spunto da una attivita' didattica di video-teatro con alcuni studenti del Corso multimediale dell'Accademia di belle arti di Macerata che ha poi prodotto (oltre ad una video-performance) un primo sito web realizzato con altri studenti dell'Accademia di Carrara. ( vedi www.verdegiac.org/5116maya )

  • Il Progetto EutopiE si aticolerÓ in tre "Luoghi":
    - Un sito Internet di stampo fortemente collaborativo;
    - Laboratori di creazione intermediale sul tema delle utopie possibili;
    - Realizzazione di eventi artistici Eutopici;
  • Con le seguenti fasi di realizzazione, anche contemporanee, e per il momento senza scadenza:
    - Ricerca di situazioni-istituzioni interessate a sostenere il progetto;
    - Creazione di un gruppo di lavoro, che possa espandersi e mutare all'infinito;
    - Attivazione della ricerca di situazioni e argomenti "Eutopici", da inserire nel sito e da utilizzare nelle creazioni artistiche, anche attraverso incontri e dibattiti;
    - Creazione e lancio del sito;
    - Creazione di eventi artistici di promozione del progetto;
    - Attivazione dei laboratori di creazione intermediale;
    - Realizzazione e distribuzione degli eventi-opere-oggetti;

LUOGHI FELICI

Pare che sul pianeta terra esistano diverse EutopiE, ovvero "luoghi felici", legati piu' meno direttamente alla creazione. Per "luoghi felici" intendiamo quelle situazioni dove l'incontro tra persone reca soddisfazione reciproca, dove i conflitti vengono risolti nel dialogo, dove le differenze sono un valore positivo, dove il processo e' importante come il fine, dove nessuno reca soppruso sull'altro ecc ecc.:
o comunque luoghi nei quali si tende a tutto questo, ed altro ancora, senza la paura di sbagliare.
Sono "luoghi" che esistono nel reale come nel virtuale, sono abitati da una o piu' persone, per qualche ora oppure per anni.
Ed e' con questi "luoghi" che intendiamo cercare collaborazioni anche piccole. Quindi cerchiamo "situazioni" che possano contribuire, anche in minima parte, alla realizzazione di uno o pi¨ dei seguenti punti.

---------------------------------------

  • 1) OSPITARE E/O FINANZIARE LA NASCITA E GESTIONE DEL SITO WWW.EUTOPIE.NET
    In questo momento le pagine di presentazione sono ospitate e gestite dal sito di di verdegiac.org.
    Per essere un sito altamente collaborativo necessita di uno spazio hosting di alto livello e la cura altamente specializzata di un web-master e di una piccola redazione stabile nella forma ma mutabile nelle persone.
  • Il sito dovrebbe essere in italiano e inglese e contenere tutte le informazioni possibili sull'utopie, le distopie e le eutopie.
    Dovrebbbe poter raccogliere i contributi scritti e visivi di chiunque avesse qualcosa da dire sul tema.
    Dovrebbe segnalare, libri, luoghi, eventi, attivare gruppi di discussione, cercare collegamenti con altri siti e con altre attivita' artistiche e didattiche.
  • 2) OSPITARE E/O FINANZIARE LA FASE DI CREAZIONE DEL PRIMO GRUPPO DI LAVORO: BRAINSTORMING EUTOPIE
    Questa fase e' divisa in due momenti. Ricerca e Brainstorming.
    Nella fase di ricerca si tratta di individuare le persone che parteciperanno alla fase successiva. Comunque la ricerca/coinvolgimento sara' una caratteristica costante del progetto.
  • Il Brainstorming e' un incontro di tre giorni + uno durante i quali si ritrovano gli "artisti" che hanno accettato di contribuire almeno alla prima fase di realizzazione del progetto EutopiE.
  • Ognuno e' invitato a portare informazioni, materiali, idee e competenze da inserire nel sito e utilizzare in eventi pubblici. Tutti i materiali prodotti saranno messi in rete e a disposizione di chiunque voglia riutilizzarli con la licenza "Creative commons".
  • Saranno invitati almeno: un tecno-musicista, uno scrittore, 2 performer (M e F), un web-artist-maker, un tecno-pittore, un video-live-maker, un digi-fotografo, un "ciarlatano-filosofo", un organizzatore creativo, uno sceno-architetto. Tutti loro saranno disponibili anche a "scambiarsi i ruoli", nei limiti del possibile, e ad agire performativamente in pubblico.
    Tutti loro avranno gia' mostrato particolari connessioni tra il loro lavoro e l'impegno politico-sociale. Oltre a loro ci sarÓ un* responsabile del diario di bordo e Giacomo Verde come moderatore coordinatore
  • Dopo i tre giorni di scambio di informazioni e dei materiali ci sara' nel corso della IV giornata una presentazione pubblica del progetto e dei materiali. E anche un brainstorming allargato al pubblico.
    Questo evento, tra conferenza e spettacolo, sara' realizzato per essere replicato anche in altre situazioni.
  • 3) OSPITARE E/O FINANZIARE UNA SERIE DI CONFERENZE/HAPPENING CON FILOSOFI, POLITICI, ARTISTI, ATTIVISTI, ECONOMISTI SUL TEMA DELL'UTOPIE
    In questo caso si tratta di invitare in conferenze pubbliche alcune personalita' che hanno scritto, studiato o lavorato sul tema delle utopie.
  • Ogni intervento verrebbe registrato e documentato in modo da renderlo disponibile in rete. Si potrebbero anche trasmettere in streaming radio (che e' molto semplice) o in streaming video trovando uno sponsor appropriato.
  • Ogni conferenza potrebbe essere preparata il giorno precedente in modo da renderla il piu' multimediale possibile.
  • 4) OSPITARE E/O FINANZIARE UNO O PIU' LABORATORI DI CREAZIONE INTERMEDIALE
    Si tratta di realizzare dei work shop realizzati dalle persone del primo gruppo di lavoro, o anche altre individuate successivamente.
  • I work shop sono finalizzati ad apprendere e/o approfondire tecniche di tecno-arte (ovvero mixaggio di "tradizione" e tecnologia) che producano comunque eventi e/o materiali artistici inerenti al tema dell'utopia e da mettere a disposizione di chiunque per la realizzazione di performance, feste, mostre, incontri ...
  • Per esempio i work shop realizzabili da Giacomo Verde (che possono durare ognuno da 12 a 30 ore - dipende dal livello di approfondimento che si intende realizzare - per un massimo di 15 persone) sono:
    - Tecnica del Tele-racconto
    - Tecnica di web-cam-teatro
    - Tecnica di video-fondali-live
    - Creazione video-loop per V-jeing
    - Essere tecno-performer: strumenti e tecniche di
    ampliamento della performance teatrale.
  • 5) OSPITARE E/O FINANZIARE ALMENO UNA FASE DI CREAZIONE DI UN EVENTO ARTISTICO
    Al momento si tratta di collaborare a due momenti di creazione tecno-teatrale e un film-digitale:
    la versione definitiva di "Cercando Utopie" e/o la prima performance del Progetto EutopiE, e/o la realizzazione di un film "collettivo".
    In seguito, dopo la formazione del primo gruppo di lavoro, potrebbero nascere altre ipotesi.
  • Intanto:
    "Cercando Utopie" e' il titolo provvisorio della prima performance di lancio del Progetto EutopiE. E' stata presentata in forma di studio a Cascina (al ridotto del Teatro Politeama) nell'ottobre del 2003.
    Servirebbero una quindicina di giorni per realizzarne una versione definitiva entro l'inverno del 2004.
    La performance rielabora i materiali che hanno innescato l'idea del progetto EutopiE: un racconto del subcomandante Marcos+Brecht e alcuni micro-video nati da "Il diritto al Delirio" di Edoardo Galeano.
    E' stata realizzata da Giacomo Verde con l'assistenza di Valentina Guastini. Ma potrebbe allargarsi alla partecipazione di altri artisti.
  • Dopo il primo momento di Brainstorming EutopiE si potria' passare alla creazione di un primo evento artistico, la cui caratteristica in questo momento non e' possibile definire, da realizzare non prima della primavera 2005.
  • Il film "collettivo" sara' girato in digitale e poi ripassato in pellicola, trattera' in maniera piu' o meno esplicita il tema dell'Eutopie. Sara' realizzato in viaggio per l'Italia da un gruppo di video-maker e altri artisti, attraverso una modalita' diversa dalla solita utilizzata per la realizzazione di films. Il titolo naturalmente non esiste ancora. Potrebbe essere nelle sale nell'inverno del 2005.
  • 6) OSPITARE E/O FINANZIARE UN EVENTO/PERFORMANCE
    Ovviamente si tratterebbe di ospitare una replica di almeno
    una delle seguenti "performance":
    - "Cercando Utopie", primo studio sul futuro possibile del progetto EutopiE
    - "Conferenza Brainstormig EutopiE" (se la costituzione del primo gruppo di lavoro si realizza in un altro luogo)
    - "EutopiE" versione definitiva di "Cercando Utopie"
    - "01 - sull'EutopiE" primo evento performance sul tema dell'EutopiE
    - "Eutopie-film" primo film realizzato eutopicamente

Scarica Video della Performance
" Cercando Utopie"
formato DivX, dur. 6' - 98,8 MB

Scarica Player+Codec
DivX 5.1.1 - 5.326 KB

per ora e' tutto

giacomo verde
marzo 2004

il sito-progetto e' in costruzione

se vuoi essere informat* dei suoi sviluppi

scrivi a info@verdegiac.org